comment 0

zero uno zero uno

Quando pensavo alla tessittura la riducevo alla navetta che andando avanti e indietro compone una trama, facile no? Invece c’è tutta una preparazione che sulle prime può sembrare noiosa e complicata, ma che nel tempo ho scoperto essere la parte più nobile del lavoro del tessitore: ordire e armare il telaio. Che meraviglia passare da un semplice gomitolo all’ossatura che regge l’oggetto che vuoi intrecciare!

Io l’ho imparato a fare senza alcuna nozione teorica, ma solo provando e riprovando, una vera impresa per me che non conoscevo le basi della tessitura.

Affascinante e disciplinante, specialmente per me, che non ho mai pazienza e che scelgo sempre di essere approssimativa per non confrontarmi con qualcosa che si deve fare in un certo modo e non si può improvvisare o abbozzare altrimenti non si va avanti!

Adesso ho capito perché il telaio è l’antenato del calcolatore computer!

L1010330L1010332 L1010325L1010329

Precisione e disciplina, precisione e disciplina, precisione e disciplina…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...